Roma 2014 - Club dei NatiScalzi

Dal 1999 ... il primo sito in Italia sul barefooting gestito da barefooters
Club dei NatiScalzi
Organo del
Vai ai contenuti

Menu principale:

Roma 2014

Il Club > Livello 2
Roma, sabato 31 maggio

Quest'anno sono partito per Roma di pomeriggio perché di mattina avevo da fare; comunque, poco dopo l'arrivo a Roma mi ha telefonato il buon vecchio Past-President Enzo e mi ha detto di essere sul Cammino di Santiago, come del resto sapevo. Poco dopo mi chiama Guido (Elan) e mi dice di essere stato colpito e affondato dalla idrometeora che lo ha respinto indietro (con perdite) già a Siena; quindi  -3: lui, la moglie ed un' amica di Roma. L'altra amica tedesca non ha trovato un volo a costi ragionevoli e quindi sapevo già che non sarebbe venuta. Quindi non è nel conto, ma lo dico perché qualcuno si è pur dato da fare e addirittura avremmo avuto anche un incontro estero, quindi va detto. Perché a Roma, cose simili non si sono MAI viste. Azz!! Rimaneva Clauda (per Giancarlo: è una vecchia amica (vocedicane) che non scrive, ma alla serata a Roma non manca mai e visto che sono capitato in un giorno di sciopero dei mezzi pubblici, era in forse pure Giuseppe (cyberteam). Alle fine eravamo solo noi tre, visto che Paolo (Rei) aveva una cena di lavoro. Basta, siamo andati a mangiarci una pizza (non male) abbiamo fatto qualche foto del Colosseo al tramonto, abbiamo accompagnato Giuseppe all' auto e siamo tornati dove Claudia aveva lasciato la moto. Lei è ripartita ed io  me ne sono tornato al mio hotel. Buonanotte ....

Sabato mattina Claudia non c'era perché aveva un impegno familiare. Giancarlo è arrivato puntuale, poi sono arrivati Giuseppe e Paolo. Michele è arrivato presto e quindi siamo andati in giro un bel po' "ciceronati" da Paolo. Ad un certo punto, ci seguivano tre ragazze che borbottavano tra loro; alla fine, una di loro non ce l'ha fatta più e fa: "Scusate, vi posso fare una domanda? Ma perché camminate scalzi?" Beh, uno passa quasi inosservato, ma cinque cominciano ad essere visiblili e qualche curiosità la destano... Ora, noi siamo  per così dire, "poco convenzionali" ma accidenti, se chiunque ci chiede info su questo, ragazzi, ci fermiamo e rispondiamo senz'altro. Provare per credere... Mentre mi frugo in tasca per tirare fuori un bigliettino, il buon Michele - più organizzato e svelto di riflessi - tira fuori uno dei suoi e glielo porge. Meraviglia, curiosità, le diamo prontamente la risposte. La nostra intervistatrice  ci mostra i piedi e ci fa vedere che va scalza, infatti il giorno prima si era fatta scalza mezza Roma e si vedeva. Ragazze di Fano, abituate, ma che bellezza! Nel giro di tre metri e tre secondi la altre due, tirano via scarpe e calzini ed eccole felici a precederci. Poi quando erano avanti 30 metri, ci siamo detti: potevamo farci un paio di foto, no? Il fatto è che eravamo tanto sorpresi che non ci siamo resi conto. Inseguirle di corsa, no, non si fa. Ci avrebbero preno per matti "definitivi"!?Alle tre ragazze di Fano, vorrei dire: Se vi fa piacere ragazze, mettetevi in contatto - segreteria@nati-scalzi.org - e visto che siete in pratica già barefooters, con molto piacere vi accogliamo fra noi. Tranquille ragazze, non vi abbiamo neppure inseguite per fare una foto... Insomma, la mattinata è trascorsa in buona compagnia come sempre ed alla fine siamo andati a mangiare in un posto dove si mangia bene e si spende poco. Da lì ciascuno ha ripreso la strada di casa, io e Michele (Grand Choeur) ci siamo fatti compagnia fino a Termini, io ho proseguito fino a Tiburtina dove avevo Italotreno. Tutto regolare, sono perfino arrivato in anticipo a Milano Rogoredo. Cosa è successo dopo a Milano, nel topic giusto.

Paolo (bfpaul)
Club dei NatiScalzi
Torna ai contenuti | Torna al menu