Bosco delle betulle - Club dei NatiScalzi

Dal 1999 ... il primo sito in Italia sul barefooting gestito da barefooters
Club dei NatiScalzi
Organo del
Vai ai contenuti

Bosco delle betulle

Il Club > Livello 43
Lunghezza4,10 km (percorso ad anello)
Gamma altitudinimin. 815 m – max. 860
Dislivello max.84 m.
Difficoltà percorsoFamiglieTuristicoEscursionistico
ScalzabilitàMorbidoPiacevoleStimolante
AutoreAlfredo (RAlf)
Data16/08/2021
Come arrivare

Per arrivare a Zocca si può percorrere la strada che da Vignola si arrampica sulle colline. Vignola è raggiungibile da Bologna tramite la direttrice Bazzano-Vignola e dall'autostrada A1, venendo da fuori zona, prendendo l’uscita Valsamoggia (a nord di Bologna), e da qui seguendo le indicazioni stradali. Superata Zocca, con direzione Castel d'Aiano, l'indicazione da seguire è quella del Museo del Castagno che si trova in Via San Giacomo, segnalato nella strada a sinistra qualche km dopo appunto Zocca. Nei pressi di tale Museo, dove è possibile anche effettuare delle degustazioni enogastronomiche, si trova un comodo parcheggio, non molto grande, e una area sosta con tavoli e panchine.
I luoghi

Ci troviamo nell'appennino modenese, in prossimità dell'abitato di Zocca, il cui nome è legato al famoso rocker Vasco Rossi. Questo è luogo di castagni con esemplari anche secolari come quello di Monteombraro e il loro frutto è stato per secoli il nutrimento degli abitanti di queste colline. Malgrado però la diffusione di tale albero, in questa zona è possibile trovare un bosco spontaneo di betulle, caso piuttosto insolito e, ancora più insolito, con un albero la cui età è stata attribuita a circa cento anni; proprio per questa ragione le è stato dato il nome di "nonna betulla". Percorrendo la prima parte del percorso, che è ad anello e va effettuato in senso orario, è possibile anche ammirare Art in Wood, una serie di espressioni artistiche che si intravedono fra gli alberi, o che si possono vedere integrate nel bosco, esplorando brevi sentieri appositamente segnalati.
Il percorso

Non c'è molto da dire sul percorso che è opportunamente segnalato. Dopo avere lasciato la macchina si prosegue sulla strada che prima diventa bianca e poi un ampio sentiero con attraversamento dell'area denominata Art in Wood di cui si è detto prima. Basta seguire le indicazioni e il tracciato sino al bosco delle betulle (cartello informativo) e a "Nonna Betulla" anche questa opportunamente segnalata, per poi rientrare attraverso Art in Wood.
Sensazioni scalze

Si passa dall'asfalto alla strada bianca e poi a una parte del sentiero con un sottofondo soffice e sabbioso. Il tracciato poi entra nel bosco e non bisogna dimenticare la presenza degli alberi di castagno che sono intorno al bosco delle betulle. Malgrado la superficie sia sgombra e gradevole in alcuni punti può capitare che la pendenza crei accumuli di ricci a cui bisogna fare attenzione; si tratta comunque di punti ben visibili.
Note

In corrispondenza del Museo del Castagno, dedicato a chi volesse avere una maggiore conoscenza del territorio, è presente l'attrazione "Bosco Avventura" un parco di divertimenti fra e sugli alberi dedicato ai bambini per cui, insieme ad Art in Wood e al museo la zona è piuttosto frequentata da famiglie.



Torna ai contenuti